Centro Tricologico Medico e Chirurgico per Capelli
Home · Blog · Trattamenti per capelli : PRP Capelli – Plasma Ricco di Piastrine
PRP Capelli

Il PRP Capelli, (plasma ricco di piastrine) è una terapia rigenerativa che sfrutta l’effetto dei fattori di crescita autologhi o meglio appartenenti allo stesso paziente, ottenuti dalla centrifugazione del sangue in seguito ad un semplice prelievo.

Si tratta di una tecnica utilizzata da molti anni, con il fine di riparare i tessuti danneggiati, solitamente impiegata in chirurgia maxillo-facciale e odontostomatologica, in oculistica, nella terapia di ulcere cutanee croniche.

Solo negli ultimi anni la tricologia si è avvalsa di questa procedura al fine di ostacolare il diradamento della chioma ed i problemi connessi al cuoio capelluto.

Sostanzialmente il primo passo è prelevare le piastrine della persona per poi iniettarle sulla cute soggetta a calvizie.

Il lato positivo per prediligere questa tecnica sta nel fatto che si può contare su un dato certo, il paziente non va incontro a reazioni allergiche.

Cos’è la PRP e come funziona

Il Platelet Rich Plasma, o PRP, è al momento uno dei più avanzati strumenti disponibili nella lotta contro la calvizie. Nati negli Stati Uniti, i trattamenti rigenerativi che prevedono l’impiego del PRP si sono velocemente diffusi in tutto il mondo, grazie alla loro notevole efficacia, che li rende particolarmente indicati nel trattamento dell’alopecia maschile e femminile.

L’alopecia androgenetica, meglio nota come calvizie, è in assoluto uno dei più comuni disturbi legati alla capigliatura e nonostante sia di per sé innocua per la salute dell’individuo che ne è affetto, esso può comunque essere vittima di situazioni di malessere dovute alle alterazioni del proprio aspetto, che la calvizie necessariamente comporta.

Per questo, la scienza medica è da anni al lavoro per trovare una soluzione definitiva al problema della calvizie e sebbene questa non sia ancora stata individuata, negli ultimi anni sono stati fatti enormi passi avanti e i trattamenti rigenerativi a base di PRP sono certamente un ottimo esempio di questi progressi.

Combattere la calvizie con la terapia PRP

Prima di capire quali sono i vantaggi e i limiti di un trattamento a base di PRP è bene fare un breve excursus sull’alopecia androgenetica e su alcune sue peculiarità particolarmente rilevanti nel momento in cui si voglia ricorrere al suo trattamento.

In particolare, è importante ricordare come l’alopecia androgenetica sia caratterizzata da un andamento involutivo di natura progressiva dovuto ad un processo, detto miniaturizzazione, attraverso il quale i capelli tendono a diventare sempre più sottili e decolorati, fino ad essere quasi invisibili.

In mancanza di opportune terapie, il processo di miniaturizzazione si conclude con la cosiddetta cicatrizzazione del follicolo pilifero e quindi con la definitiva perdita del capello e la comparsa nel cuoio capelluto di aree completamente glabre.

Per raggiungere tale stadio, è bene precisarlo, sono di norma necessari anni e infatti ad un attento osservatore non sfuggirà come in molti casi di alopecia androgenetica, anche nelle aree del cuoio capelluto che mostrino evidenti diradamenti, i capelli siano in realtà ancora presenti, benché miniaturizzati.

La distinzione tra aree completamente glabre e aree in cui sia invece ancora presente un residuo di capigliatura, anche se quasi invisibile, potrebbe sembrare un unitile tecnicismo, ma in realtà si tratta di un dato di fondamentale importanza nel trattamento dell’alopecia.

La residua presenza di capelli miniaturizzati, infatti, è la spia della presenza di follicoli piliferi ancora vitali e che quindi, se opportunamente stimolati, possono ancora essere capaci di generare un capello “normale”.

Il trattamento rigenerativo autologo PRP

Il trattamento rigenerativo PRP agisce andando a stimolare l’attività dei follicoli piliferi e sebbene esso risulti efficace anche quando i diradamenti siano ad uno stadio piuttosto avanzato, quanto detto circa l’alopecia androgenetica rende evidente come agendo tempestivamente sia possibile ottenere risultati migliori ed in tempi più brevi.

Dal punto di vista pratico, il trattamento consiste in una serie di micro iniezioni nel cuoio capelluto di PRP, un prodotto di derivazione ematica caratterizzato dall’alto contenuto di tutta una vasta gamma di gamma di sostanze a vario titolo coinvolte nei processi di riparazione, proliferazione e maturazione cellulare e per questo capaci di stimolare in maniera significativa l’attività dei follicoli piliferi colpiti dall’alopecia.

Va poi sottolineato come il PRP utilizzato per le infiltrazioni sia di natura esclusivamente autologa, ovvero ottenuto a partire dal sangue dello stesso paziente, inoltre il prelievo avviene con provette sterili e monouso, nelle quali il sangue viene centrifugato e dalle quali è aspirato sempre con siringhe monouso il che elimina in partenza il rischio di rigetti o infezioni.

Il trattamento viene effettuato a livello ambulatoriale ed inizia con l’anestesia locale seguita dalla stimolazione del cuoio capelluto attraverso il roller, una sorta di rullo dotato di sottilissime punte. Terminata questa fase si passa quindi alle micro iniezioni di PRP nelle aree oggetto del trattamento. Infine, una volta conclusa la seduta, il paziente può immediatamente tornare allo svolgimento delle consuete attività quotidiane.

Generalmente, per ottenere risultati apprezzabili sono necessari uno o più cicli di trattamento e i primi segni di evidente ricrescita dei capelli si osservano già dopo 1 / 2 mesi dalla prima seduta. Successivamente, per garantire la stabilità del risultato ottenuto è solitamente sufficiente un ciclo di richiamo a cadenza annuale.

Va infine ricordato come oltre alla terapia dell’alopecia androgenetica, il trattamento rigenerativo autologo PRP, risulti particolarmente efficace anche per l’alopecia areata e si sia dimostrato inoltre un valido strumento per migliorare l’attecchimento dei bulbi nei casi di autotrapianto di capelli.

Vantaggi della tecnica PRP

Studi a campione hanno ampiamente dimostrato che i pazienti trattati con la terapia PRP nell’immediato presentano un quadro clinico positivo, il procedimento a cui si sottopone apporta notevoli benefici e la chioma appare più fluente.

E’ consigliabile che il paziente si sottoponga a dei richiami per consolidare gli effetti ottenuti.

La tecnica PRP è consigliata laddove il follicolo è ancora aperto e il bulbo non è atrofizzato, motivo per cui prima di scegliere questa o altre tipologie di terapie a cui sottoporsi sarà bene richiedere un test del capello ed esaminare la situazione in maniera personalizzata.

 

PRP Capelli – Plasma Ricco di Piastrine
3 (60.83%) 24 voti

Tricomedit
Ancona-Perugia-Pescara P.I. 01847610688
Alessandria-Torino P.I. 07875680014

VISITA GRATUITA