Centro Tricologico Medico e Chirurgico per Capelli
Home · Blog · La caduta dei capelli : I Capelli diradati
capelli diradati

La comparsa del diradamento di alcune zone del cuoio capelluto può essere un importante campanello d’allarme, che dovrebbe mettere in guardia sulla possibile presenza di una problematica di natura tricologica. Le cause del diradamento possono essere molteplici, e vanno dall’innocuo aumento della caduta dei capelli dovuto al cambio di stagione, fino a vere e proprie patologie, il cui trattamento deve necessariamente passare dall’intervento di uno specialista in tricologia.

A seconda dei casi, il problema dei Capelli diradati può essere risolto, o almeno tenuto sotto controllo, con opportuni protocolli di cura mirati. Tuttavia, affinché, questi siano efficaci è di fondamentale importanza la corretta diagnosi della patologia, per comprendere la causa che ha generato il problema.

Individuare la causa scatenante del diradamento è un’operazione tutt’altro che semplice, per questa ragione nel momento in cui si dovessero notare i primi segni di diradamento della capigliatura è consigliabile consultare uno specialista in tricologia, che in base al caso, stabilirà il trattamento più idoneo.

Le cause del diradamento dei capelli

Come detto, i fattori potenzialmente capaci di innescare diradamenti della capigliatura sono molteplici, tra i più comuni ricordiamo quelli di tipo:

  • Stagionale: accade spesso che in coincidenza con la stagione autunnale e, in misura minore, estiva si osservi un aumento della caduta di capelli, che a volte può portare alla comparsa di diradamenti.
  • Psicologico: situazioni di forte stress psico-fisico possono a volte causare diradamenti anche rilevanti, che tuttavia sono spesso di natura transitoria e una volta terminata la fase acuta di sofferenza psicologica tendono a regredire.
  • Alimentare: regimi alimentari scorretti possono essere alla base di rilevanti carenze nutrizionali, potenzialmente capaci di influire negativamente anche sull’attività dei follicoli piliferi, con conseguenti anomalie sulla capigliatura. In questi casi, oltre ad opportune correzioni del proprio regime alimentare, possono essere di aiuto i cosiddetti integratori, il cui uso va comunque concordato con il proprio medico
  • Genetico: è stato osservato che in alcuni soggetti geneticamente predisposti, la “funzionalità” dei follicoli piliferi può essere compromessa dall’azione di alcuni ormoni. Questo è quello che accade, nei casi di alopecia androgenetica, anche conosciuta come comune calvizie.
  • Patologico: le patologie capaci di provocare diradamenti sono molteplici, basti pensare alle numerose forme di alopecia. In questi casi, le possibilità di contrastare efficacemente il problema sono spesso strettamente legate alla tempestività della diagnosi, per cui è importante rivolgersi subito ad uno specialista, senza perdere tempo con prodotti e trattamenti di dubbia origine ed efficacia.

Ricordiamo infine, come in soggetti in età avanzata il diradamento dei capelli sia una condizione fisiologica del tutto normale, tuttavia anche in questi casi se la progressione avviene in maniera particolarmente veloce, è sempre bene consultare il parere di un medico.

 

I Capelli diradati
5 (100%) 1 voti

Tricomedit
Ancona-Perugia-Pescara P.I. 01847610688
Alessandria-Torino P.I. 07875680014