Centro Tricologico Medico e Chirurgico per Capelli
Home · Blog · La caduta dei capelli : Gli esami dei capelli
Tricolog Ricerca Tricologia Check up capelli

Per ottenere una corretta diagnosi sulle diverse forme di caduta dei capelli sono spesso utili alcuni accertamenti da prescriversi dopo la valutazione oggettiva del caso. 

Tricogramma

Il tricogramma che si traduce nell’osservazione microscopica di capelli prelevati in diverse aree del cuoio capelluto, è quello di uso più frequente. 
E’ un esame accurato e ben diverso dalle non meglio definite analisi dei capelli offerte, spesso gratis, a destra e a manca. Poiché è un’indagine di tipo statistico va effettuato su un campione di capelli numericamente apprezzabile (due o tre capelli non bastano certamente!!!) inoltre l’ultimo lavaggio deve essere eseguito alcuni giorni prima dell’esame per evitare una riduzione dei capelli in telogen risultanti dall’esame (Come vive un capello). 
Dall’esame si può conoscere in modo preciso quanti capelli sono in anagen, quanti in telogen (in poche parole quanti capelli crescono e quanti muoiono), il loro rapporto reciproco e l’eventuale presenza di “radici” distrofiche

Fototricogramma

Un’alternativa più complessa è rappresentata dal fototricogramma che si esegue con macrofotografia di aree limitate del cuoio capelluto precedentemente rasate a circa 2 mm di lunghezza dei capelli: ripetendo le foto con intervalli di alcuni giorni si può rilevare il numero dei capelli in crescita. 

Wash test

Grande utilità riveste anche il wash test, cioè la conta dei capelli che cadono in un periodo determinato per conoscere l’esatta intensità della caduta: è particolarmente utile conoscere questo dato perché una caduta di 10 capelli al giorno è ben diversa da una caduta cinque volte più abbondante o più. Incrociando i dati del wash test con quelli del tricogramma si riesce a monitorare minuziosamente il processo di caduta in atto. 

Pull test

Il pull test, infine, permette una immediata valutazione della situazione clinica tranne che nella diagnosi di alopecia androgenetica. Questi esami specifici ripetuti in corso di terapia permettono di valutarne l’efficacia e di modularla al meglio. 

Esami ematologici

In sospetti stati patologici dell’organismo è opportuno eseguire alcuni specifici esami ematologici e, soprattutto nelle donne, i dosaggi ormonali che in alcuni casi giocano un ruolo fondamentale nella perdita dei capelli. 

Mineralogramma

Il mineralogramma consente di conoscere in modo non invasivo i dosaggi dei minerali presenti nell’organismo negli ultimi mesi contrariamente all’esame ematochimico in quanto quest’ultimo fornisce dati relativi al solo momento del prelievo. 

Sebometria e corneometria

Meno importanti e diffusi sono gli esami per misurare la secrezione sebacea (sebometria) e l’idratazione cutanea (corneometria) che sono fattori in grado di influenzare lo stato di salute del cuoio capelluto ed indirettamente anche la caduta.

 

Gli esami dei capelli
5 (100%) 1 voti

Tricomedit
Ancona-Perugia-Pescara P.I. 01847610688
Alessandria-Torino P.I. 07875680014

VISITA GRATUITA