Centro Tricologico Medico e Chirurgico per Capelli
Home · Blog · La caduta dei capelli : Caduta dei capelli in estate
La caduta dei capelli in estate

L’estate sottopone i capelli ad un grande stress per diversi fattori che possono danneggiare i capelli e portare alla loro caduta, come:

  • Eccessiva esposizione ai raggi solari: Il sole conferisce alla chioma quell’effetto secco, sfibrato e fragile
  • Cloro della piscina, salsedine: il cloro, usato per disinfettare l’acqua delle piscine, influisce sull’integrità dei capelli, perché riduce il loro film idrolipidico privandoli della loro naturale protezione. La salsedine, invece, contribuisce ad indebolire il fusto del capello penetrando a fondo.
  • Utilizzo della spazzola: bisogna prestare attenzione all’ uso dello strumento per spazzolare i capelli , perché è vero che spazzolarli ossigena il cuoio capelluto, ma se si utilizza una spazzola inadatta o se la spazzolatura è aggressiva si ottiene l’ effetto contrario.
  • Utilizzo di phon e piastra ad alte temperature: temperature troppo elevate inaridiscono il capello e provocano rotture e doppie punte.
  • Trattamenti cosmetici di tendenza (decolorazioni, meches): prestare la massima attenzione all’ utilizzo dei prodotti.
  • Poca idratazione (bere una quantità insufficiente di acqua): capelli ben idratati hanno più possibilità di diventare forti e sani.

Durante la stagione estiva occorrerebbe:

  • cercare di proteggere i capelli con indumenti freschi , sarebbe opportuno impiegare un filtro come una bandana/fascia o un prodotto protettivo dei capelli (es: spray protettivo rinforzante dei capelli TRICOMEDIT).
  • ricordarsi di idratare bene il proprio organismo, con acqua direttamente sulla cute, arricchendo il tutto con soluzioni idratanti.
  • evitare cibi grassi (preferire frutta e verdura)
  • arricchire la dieta con il ferro (minerale indispensabile per l’attività dell’emoglobina),
  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno: bere molta acqua aiuta a mantenere sani tutti gli organi del corpo.

I capelli sani sono normalmente lucenti e questo perché la cuticola, lo strato che avvolge esternamente il capello, lo protegge e ne mantiene la struttura integra. Se le cellule della cuticola si sollevano, come capita in estate, dopo prolungate esposizioni ai raggi UV, la cuticola non riflette più la luce e i capelli diventano opachi e secchi al tatto, con la tendenza ad aggrovigliarsi facilmente.

Quando le cheratine della corteccia vengono danneggiate e i legami tra atomo di zolfo della cistina, aminoacido che costituisce la cheratina dura, si rompono, il capello diventa fragile e tende a spezzarsi.

La manifestazione più visibile di questo indebolimento è la comparsa delle doppie punte. Se ci si accorge di perdere troppi capelli vuol dire che si è innescato un processo di caduta grave, ma a cui si può porre rimedio.

Motivo per cui, non bisogna sottovalutare questo campanello d’allarme, soprattutto in estate, recandosi in tempi brevi in un centro specializzato dove specialisti del settore tricologico possano redigere una diagnosi e consigliare il protocollo di cura più giusto da seguire per la risoluzione del problema.

Nei Centri Tricologici TRICOMEDIT specialisti nel settore tricologico mettono a disposizione affidabilità ed esperienza per garantire a tutti le migliori soluzioni con protocolli di cura personalizzati.


Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai news e promozioni in tempo reale direttamente sulla tua email!

Caduta dei capelli in estate
5 (100%) 2 voti

Tricomedit
Ancona-Perugia-Pescara P.I. 01847610688
Alessandria-Torino P.I. 07875680014